News

Proposta di emendamenti sul disegno di legge 189

Il Coordinamento Nazionale DCA è intervenuto con una propria memoria scritta a firma della Presidente Maddalena Patrizia Cappelletto ed una proposta di emendamenti nel dibattito aperto presso la 12 Commissione Sanità del Senato sul disegno di legge 189 a firma Maria RIZZOTTI ed altri – Introduzione dell’articolo 580-bis del codice penale, concernente il reato di istigazione al ricorso a pratiche alimentari idonee a provocare l’anoressia o la bulimia, nonché disposizioni in materia di prevenzione e cura di tali patologie e degli altri disturbi del comportamento alimentare. Presso la stessa commissione è depositato anche il DDL 903 a firma Caterina BINI ed altri – Disposizioni in materia di prevenzione e di cura delle patologie e dei disturbi del comportamento alimentare.

Il Coordinamento pur apprezzando lo sforzo di venire a sanzionare e ridurre la diffusione dei siti pro-ana ha però espresso la sua contrarietà alla previsione di punibilità con sanzione penale nel caso l’autore del reato sia soggetto affetto da d.c.a. Così come ha espresso la sua contrarietà alla conversione della condanna, sempre nel caso di persona affetta da d.c.a. , in un trattamento sanitario obbligatorio.

La materia è molto complessa, come familiari, ex utenti, professionisti, abbiamo cercato di dare un contributo per favorire un dibattito il più costruttivo possibile nell’interesse delle persone affette da disturbi alimentari e delle loro famiglie. Riportiamo di seguito il documento presentato con anche le proposte di emendamento e i DDL 189 e 903.

Memoria scritta sul ddl 189 dca con proposte di emendamento

Proposta Emendamenti al DDL 189

Disegno di legge 189 Rizzotti

Disegno di Legge 903 Bini