Associazioni

Dettagli

SedeVia S.Lorenzo,15 56127 Pisa
Sito webwww.lavitaoltrelospecchio.it/
Tel+39 338 6212547
Emaillavitaoltrelospecchio@gmail.com
Social

Sulla base delle esperienze maturata presso il Centro Arianna della Azienda USL 5 di Pisa, nasce su questo territorio nel gennaio 2014 La vita oltre lo specchio Onlus, formata da familiari, ex pazienti, operatori, con finalità di solidarietà sociali e  l’obiettivo fondamentale di rendere migliore la vita delle persone affette dai disagi alimentari e delle loro famiglie, difendendone i diritti, sensibilizzando l’opinione pubblica e le istituzioni su tali problematiche; promuovendo attività ed organizzando iniziative volte a migliorare i servizi di assistenza, di prevenzione e di cura. L’Associazione collabora con i servizi del territorio per favorirela presa in carico, la continuità terapeutica e riabilitativa delle persone sofferenti .

Nel 2015 ha sottoscritto un Protocollo d’intesa con il Comune di Pisa, la Società della Salute e l’Azienda USL 5,  protocollo che ha contribuito alla realizzazione di un progetto di prevenzione e cura  grazie al quale si è dato l’avvio ad alcuni servizi dedicati ai disturbi alimentari, nelle scuole medie e superiori. L’attuazione del progetto si concluderà a fine giugno 2017, con tre giornate di formazione, con la presenza di tre relatori per ciascuna  giornata, Prof.Donini, Dr.Luxardi, Prof.Cuzzolaro, dedicate agli operatori e volontari che hanno partecipato al progetto.

A settembre 2017 partirà un secondo progetto di prevenzione e cura, in collaborazione con l’altra firmataria del protocollo d’intesa, “Pisa che mangia sano”, che includerà anche le scuole primarie.

Entrambi i progetti prevedono la consulenza della Sisdca (Società Italiana per lo studio dei Disturbi del comportamento alimentare).

La vita oltre lo specchio affianca inoltre e sostiene la ricerca e lo studio nel campo dei d.c.a., ed ha sottoscritto, nel 2015, una convenzione con l’Università di Pisa per integrare e rafforzare la formazione specifica degli operatori, nonché per effettuare una campagna di sensibilizzazione al fine di promuovere un’immagine corporea positiva e libera dal dominio culturale dell’ideale estetico di magrezza, anche attraverso partecipazione a lezioni universitarie tenute agli studenti della Facoltà di Filosofia e di Giurisprudenza dalla Prof.Antonella Galanti.

Dal 2014 ad oggi, l’Associazione ha partecipato alla giornata del Fiocchetto Lilla con eventi di sensibilizzazione aperti alla cittadinanza; ha inoltre organizzato mediamente 4  convegni ed incontri  per ciascun anno di vita; è stata invitata ad altrettanti eventi organizzati da altre Associazioni, che trattano problemi analoghi o similari.

Fa parte della Consulta Mentale della ex-Azienda USL Toscana (ora ESTAR).

L’Associazione offre settimanalmente uno sportello d’ascolto e prima informazione, dietro appuntamento, ; gruppi di auto-aiuto genitoriale; progetti scolastici con formazione degli insegnanti, esperienze specifiche con i ragazzi per promuovere corretti stili di vita e immagine positiva del proprio corpo; campagne di sensibilizzazione sull’immagine femminile; ”Magazine”, rivista quadrimestrale di informazione sulla vita associativa, e di riflessioni sui disagi alimentari e giovanili, sull’immagine corporea e sui mass-media, con l’intento di promuovere un messaggio positivo e di resilienza rispetto alla malattia. Alla realizzazione del Magazine collaborano anche ex pazienti per le quali la scrittura si rivela una efficace co-terapia.